Nuovi protagonisti a Siena al giro di boa del campionato IAME Series Italy

Trasferta difficile sul Circuito di Siena per i protagonisti della IAME Series Italy per il gran caldo che ha contraddistinto la terza prova della stagione, mettendo a dura prova sia i piloti che i mezzi tecnici. Le gare sono state comunque molto avvincenti e non sono mancate alcune sorprese che al giro di boa del campionato hanno proposto nuovi e interessanti duelli al vertice delle classifiche.

 

Rossi svetta nella X30 Junior 

Nella X30 Junior la finale ha riservato una serie di gran duelli per la conquista della vittoria e le altre posizioni del podio. A emergere su tutti è stato Federico Rossi (#212 Team Pacitto/Tony Kart), eccellente interprete del weekend concluso con la vittoria dopo aver preso il comando della finale da metà gara, favorito da un contatto che ha coinvolto il pilota degli Emirati Arabi Rashid Al Dhaheri (#220 Team Ippoliti/Parolin) e Giulio Olivieri (#275 Righetti Ridolfi) mentre stavano lottando per la prima posizione. Al Dhaheri, dopo il debutto vincente nella scorsa gara di Adria, si è dovuto accontentare dell’11ma posizione, mentre Olivieri, migliore dopo le manche, è invece stato costretto al ritiro. Nelle altre posizioni del podio, Rocco Mazzola (#207 Team Autoeuropeo/Tony Kart) è stato determinato nel tenere fino in fondo la seconda posizione, così come l’ucraino Oleksandr Bondarev (#237 CKC Racing/Tony Kart) che è andato a conquistare il terzo posto al termine di una gran rimonta. Nelle ultime battute di gara sono riusciti ad inserirsi rispettivamente in quarta e quinta posizione Matteo Luvisi (#206 Newman Motorsport/Tony Kart) e Andrea Frassineti (#223 BirelArt). In campionato Rossi ha scalzato dalla leadership Sebastiano Pavan (costretto al ritiro a Siena) e ora ha 43 punti di vantaggio.

 

Carenini e Villa stellari nella X30 Senior

Nella X30 Senior Danny Carenini (#315 Team Autoeuropeo/Tony Kart) e Edoardo Ludovico Villa (#342 Team TBKart/TBKart) hanno marcato la differenza in questa terza tappa. Si sono giocati il successo in Finale fino all’ultimo centimetro, sul traguardo ha avuto la meglio Carenini per 94 millesimi di secondo. Carenini è stato autore anche della pole position e della migliore posizione dopo le manche, ma ha sempre avuto il “fiato sul collo” di Villa pronto ad approfittare di ogni minima occasione. Ottima anche la prova di Daniele Vezzelli (#396 LGK Racing Kart/LGK) che si è piazzato al terzo posto, così come eccellente è stata la rimonta di Andrea Moretti (#316 Team Autoeuropeo/Tony Kart) conclusa all’ultimo giro con un quarto posto ai danni di Brando Pozzi (#318 Top Kart). In testa alla classifica si è confermato Carenini, ora con 20 punti di vantaggio su Villa. 

 

Conferma di Kastelic nella X30 Mini 

Come nella scorsa prova di Adria, anche a Siena a confermarsi mattatore della categoria dei più giovani è stato lo sloveno Mark Kastelic (#107 Team Driver/KR), più veloce in prova, vincitore della Prefinale e poi autore di un successo ineccepibile in Finale. Alle sue spalle, sia in Prefinale che in Finale, si è piazzato il suo compagno di squadra, Riccardo Guglielmo Nostran (#121 Team Driver/Parolin), vincitore della prima prova di Jesolo. Una bella rimonta ha premiato in Finale l’altro sloveno Aleksandar Bogunovic (#114 ABA Racing/Tony Kart), terminata all’ultimo giro con la conquista del terzo posto sul podio, davanti a Filippo Tornaghi (#146 Team Ghidella/KR) e a Filippo Sala (#108 Team Driver/KR). Nostran mantiene la testa della classifica ma con un solo punto di vantaggio su Kastelic.   

 

Cavini al successo nella X30 Master

Nella X30 Master è stato Marzio Cavini (#461 Tony Kart) ad aggiudicarsi la Finale completando così un ottimo weekend con la sua prima vittoria della stagione. Il vincitore della Prefinale, Gianni Zani (#442 BirelArt) dopo un inizio in testa anche in Finale, è stato costretto alle retrovie a causa di un contatto, mentre Andrea Scanferla (#403 Modena Kart Service/Tony Kart) che si era installato al secondo posto è stato poi penalizzato di 10 secondi e retrocesso al nono posto. La seconda posizione della Finale l’ha quindi ereditata Alessandro Pandolfi (#444 GP Racing), la terza è andata a Alessio Benedetti (#478 Tony Kart). Il vincitore della prima prova di Jesolo, Danilo Lucchese (#415 BirelArt), non ha potuto prendere il via in finale per i danni riportati in un incidente alla partenza della prefinale. Lucchese comunque è ancora in testa alla classifica ma con un vantaggio ora di soli 6 punti su Scanferla e 9 punti sul vincitore di Adria, Tino Tonadei, assente a Siena.

 

Tutti i risultati nel sito https://www.apex-timing.com/goracing/results.php?path=/circuito-siena/2020/trofeocetilar/&group=11

 

Prossimo appuntamento con la IAME Series Italy il 18 ottobre a Castelletto di Branduzzo. Nel frattempo prende il via il Campionato Italiano ACI Sport con il primo round fissato Il 9 agosto sul Circuito Internazionale di Triscina.